Il Gruppo FS Italiane ha sviluppato nel nuovo Piano industriale un ambizioso programma di rilancio del business merci

Il Gruppo FS Italiane ha sviluppato nel nuovo Piano industriale 2019-2023 un ambizioso programma di rilancio del business merci. Con la creazione del Polo Mercitalia, FS Italiane ha raggruppato tutte le aziende attive nel settore della logistica e del trasporto merci in un’unica unità organizzativa che, operando in modo coordinato e sinergico, è oggi in grado di competere nel mercato europeo offrendo ai clienti soluzioni integrate di trasporto merci e logistica che valorizzino la modalità ferroviaria.

Per il settore merci di FS Italiane il Piano industriale prevede un’importante crescita dei ricavi, grazie a un miglioramento della qualità del servizio offerto ai clienti e della produttività dei fattori impegnati, che porterà Mercitalia a sviluppare il proprio volume d’affari da 1 Mld € del 2018 a oltre 1,5 Mld € nel 2023.

Mercitalia dispone di una delle più importanti flotte di locomotori e carri merci e opera nei principali Paesi europei.

Anche l’internazionalizzazione è una delle priorità di Mercitalia: nei prossimi anni una quota crescente di ricavi verranno generati da attività svolte in Europa.

Infine, l’innovazione di prodotto e di processo giocherà un ruolo molto importante nello sviluppo che Mercitalia avrà nei prossimi anni: Mercitalia Fast, lanciato lo scorso novembre, rappresenta il primo servizio al mondo di trasporto ferroviario ad alta velocità dedicato alle merci.

L’obiettivo più ambizioso e prioritario per Mercitalia, che intercetta la nuova domanda dell’e-commerce, è il raggiungimento della sostenibilità economica. Per questo il prossimo Piano industriale prevede due “tappe” fondamentali: il raggiungimento della sostenibilità operativa già nel 2019 e della sostenibilità complessiva nel 2020.

Per perseguire questi obiettivi è stato pianificato nei prossimi cinque anni un forte piano di investimenti di circa 1 Mld di €, che porterà miglioramenti in termini sia quantitativi (nel quinquennio gli organici di Mercitalia aumenteranno di oltre 2.100 persone), sia qualitativi (un turnover degli organici del 66% che, con 3.400 ingressi e 1.300 uscite nel quinquennio, permetterà a Mercitalia di riequilibrare maggiormente i generi del personale impiegato senza avere impatti occupazionali). 

Il compito che Mercitalia avrà nei prossimi anni sarà quello di raggiungere gli obiettivi prefissati facendo diventare anche il business merci un generatore di valore e di competitività per il Gruppo FS Italiane, ma dovrà inoltre contribuire - in modo significativo - allo sviluppo economico equilibrato del Paese, attraverso un dialogo costruttivo con il Ministero dei Trasporti e con le organizzazioni degli operatori della logistica e del trasporto merci che porti a un’attenta valorizzazione delle peculiarità economiche e ambientali che connotano le diverse modalità di trasporto.

Mercitalia dovrà quindi fornire un contributo importante per fare sì che il sistema di trasporto merci possa concorrere a favorire lo sviluppo economico del Paese e la competitività delle imprese italiane, limitando l’impatto delle esternalità derivanti dalle attività di trasporto delle merci.